salmo 85

Salmo 85: completo, commento

CommentoNel salmo 85 viene ricordato dall’autore il modo in cui Dio ha ricondotto i deportati di Giacobbe da Babilonia. I peccati da loro commessi sono stati perdonati da Dio, ponendo fine alla sua grande ira. Ricordando la grande capacità che Dio ha di perdonare, il salmista si sente di avere fiducia in Lui, crede per questo che tutte le colpe del suo popolo saranno perdonate, nonostante esso, appena rientrato dalla Giudea, mostri dubbi nei confronti della grande misericordia di Dio e per questo prova ancora delle sofferenze.

Salmo 85 completo

[1] Al maestro del coro. Dei figli di Core. Salmo.

[2] Signore, sei stato buono con la tua terra, hai ricondotto i deportati di Giacobbe.

[3] Hai perdonato l’iniquità del tuo popolo, hai cancellato tutti i suoi peccati.

[4] Hai deposto tutto il tuo sdegno e messo fine alla tua grande ira.

[5] Rialzaci, Dio nostra salvezza, e placa il tuo sdegno verso di noi.

[6] Forse per sempre sarai adirato con noi, di età in età estenderai il tuo sdegno?

[7] Non tornerai tu forse a darci vita, perché in te gioisca il tuo popolo?

[8] Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza.

[9] Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore: egli annunzia la pace per il suo popolo, per i suoi fedeli, per chi ritorna a lui con tutto il cuore.

[10] La sua salvezza è vicina a chi lo teme e la sua gloria abiterà la nostra terra.

[11] Misericordia e verità s’incontreranno, giustizia e pace si baceranno.

[12] La verità germoglierà dalla terra e la giustizia si affaccerà dal cielo.

[13] Quando il Signore elargirà il suo bene, la nostra terra darà il suo frutto.

[14] Davanti a lui camminerà la giustizia e sulla via dei suoi passi la salvezza.